Chakra

chackra

Chakra

Chakra: I centri energetici

Se osserviamo la nostra realtà con occhio sereno, andando al di là di tutti i nostri bisogni veri o presunti che siano, la primaria necessità per l’essere umano come per l’universo è mantenere l’equilibrio dinamico. Tutto in natura si basa su questo. L’energia non è statica, scorre e poichè ogni cosa vivente è composta di energia, tutto è mutevole, ogni essere vivente cambia e si rinnova in ogni istante. Comprendere questo concetto è fondamentale nello studio dei chakra.

I Chakra sono centri energetici disposti lungo la colonna vertebrale, che regolano il flusso di energia del corpo, influenzando le nostre condizioni fisiche e mentali. Ogni chakra è associato ad un organo o ad una ghiandola endocrina. Se ne contano circa 12.000, ma i principali sono 7 e sono collocati lungo l’ asse centrale del corpo, dalla base della colonna vertebrale (radice) alla sommità del capo(corona). Perchè il corpo e la mente siano in equilibrio, l’energia che scorre attraverso i chakra deve essere libera di fluire, se un chakra è bloccato perchè troppo pieno o troppo vuoto,  insorgono disturbi, malesseri o vere e proprie patologie. Il corpo si indebolisce o si ammala, la mente soffre, rimuginando pensieri.

Nel corso della vita, ma anche  durante la giornata, può succedere che alcuni chakra interrompano il flusso di energia oppure ne lascino passare troppa. Questo avviene a causa di pensieri negativi, traumi o blocchi fisici o emotivi.

In realtà quando parliamo di chakra facciamo riferimento non al corpo fisico, ma al corpo sottile che è la parte meno materiale di noi, è come un campo di forza elettromagnetica che riempie e circonda ogni essere vivente.

Le emanazioni del corpo sottile sono percepite come Aura.

Attraverso i chakra avviene il passaggio tra le varie dimensioni, tra il dentro (emotività) e il fuori (corpo fisico)Il funzionamento dei chakra dipende da vari fattori. Essi subiscono l’ influenza dei nostri comportamenti,, delle nostre abitudini, dei nostri pensieri, influenzando a loro volta i nostri comportamenti, le nostre abitudini e i nostri pensieri.

E’ importantissimo conoscere i mezzi per influenzare i chakra e riequilibrarli

Pensieri e sentimenti negativi influenzano in modo sfavorevole il flusso di energia e possono rendere debole o iperattivo un chakra, questo porta a lungo andare ad uno squilibrio di tutti gli altri chakra che per compensazione trattengono e disperdono l’ energia in maniera non più equilibrata.

Ogni chakra può manifestare tre stati differenti che richiamano gli stati energetici della tradizione indiana: Sattva (leggerezza), Rayas (dinamicità), Tamas (pesantezza)

I chakra possono essere riequilibrati con un attento lavoro sul corpo e sulla mente

Primo chakra: Corrisponde alla Midollare del surrene. Ossa, retto, parte posteriore delle gambe e cosce.
Secondo chackra: Corrisponde alle Gonadi. Sistema linfatico, apparato uro-genitae e intestino crasso.

Terzo chakra: Corrisponde al pancreas. Apparato digestivo, diaframma, plesso solare,cistifellea, stomaco, fegato, duodeno, intestino tenue.

Quarto chakra: Corrisponde al Timo. Apparato cardio-circolatorio, polmoni e braccia.

Quinto chakra: Corrisponde alla Tiroide. Apparato respiratorio, corde vocali, lingua e nervi facciali.

Sesto chakra: Corrisponde alla Pituitaria. Sistema nervoso centrale.

Settimo chakra: Corrisponde alla Pineale. Cervello.

 

Riequilibrare i chakra con esercizi e meditazione

I cinque riti tibetani. Riequilibrare i chakra e migliorare forma fisica e salute.

Muladhara

Svadishana

  Manipura

Anahata

Vishuddha

Ahina chakra

Ajna 

Sahasrara

Sahasrara

Chakra
I SUONI PER EQUILIBRARE I CHAKRA

Una risposta a “Chakra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.