La tipologia VATA

Le tre tipologie ayurveda, VATA, PITTA e KAPHA determinano il carattere, lo stato fisico e mentale di ognuno di noi. Mantenerle in equilibrio attraverso il cibo e il comportamento è essenziale per vivere bene.

Vata è l’energia del movimento e la persona che ha predominanza di questo dosha lo esprime attraverso l’instabilità a tutti i livelli. L’ obiettivo da raggiungere per Vata dovrebbe essere la stabilità, per consentirgli di incanalare le energieanzichè disperderle con effetti destabilizzanti e a volte devastanti. Le persone con Vata predominante sono magri e asciutti, a volte addirittura spigolosi, hanno capelli sottili e fragili. Afferrano rapidamente i concetti, ma li dimenticano altrettanto velocemente, guadagnano con facilità e nello stesso modo spendono. Sono attive, instabili e fanno tutto in fretta, ma si affaticano con facilità. Hanno poca volontà e si sentono instabili e privi di radici, fino a divenire paurose e agitat. Vata è caratterizzato dalla secchezza, quindi la pelle è spesso secca, soffrono di stitichezza. Mani e piedi sono spesso freddi e la circolazione non è delle migliori. Sono maggiormente esposte a malattie di raffreddamento, a problemi alle articolazioni, come artrite, dolori articolari, malattie del sistema nervoso come tic, parkinson. Per mantenere l’equilibrio e quindi la salute psicofisica devono seguire uno stile di vita regolare che permetta al vento di Vata di calmarsi. Necessitano di dormire almeno otto ore e di fare frequenti bagni caldi e rilassanti con utilizzo di olii ed erbe calmanti. Dovrebbero prediligere i cibi caldi, ben cotti, in umido come risotti, minestre, con abbondante olio di oliva, burro ghe. Dovrebbero evitare la frutta secca ad eccezione delle mandorle. In caso di dolori articolari evitare spinaci, patate, pomodori e melanzane che aggravano la situazione. I prodotti caseari così come pollo,pesce e tacchino sono indicati per la tipologia vata in quanto forniscono le proteine necessarie. I legumi si ma in quantità limitata. Evitare assolutamente caffè e bevande eccitanti che aggravano Vata. Si al vino con moderazione.

 

Scarica la tabella degli alimenti per i tre tipi di dosha

 

 

 

 

I cibi consigliati al vata dosha sono:

  • Tra i legumi, sono da prediligere solo le lenticchie
  • I cereali come avena, riso e grano.
  • La frutta dolce, in particolare fichi, uva, banane, papaya, prughe e frutta secca.
  • Le carni bianche, in particolare tacchino e pollo.
  • Le carni rosse sono consigliate solo occasionalmente, da scegliere il manzo.
  • Ortaggi cotti.
  • Uova.
  • Pesce.
  • Crostacei.
  • Tutti i latticini e prodotti lattiero-caseari.
  • Semi oleosi.
  • Tutte le spezie ma attenzione a peperoncino, tabasco e pepe che vanno moderati.
  • Zucchero integrale

Vata, alimenti sconsigliati

I cibi da evitare nell’alimentazione del vata dosha sono:

  • Da limitare l’uso di fagioli, ceci, cicerchie e soia.
  • Evitare rigorosamente il digiuno, i pasti irregolari e i pasti consumati voracemente.
  • Da evitare gli alimenti amari o astringenti.
  • Da evitare alimenti troppo piccanti

Puoi fare il Test per scoprire qual è il tuo dosha

Scopri quel è il tuo dosha dominante
Per saperne di più sui dosha
TABELLA DEGLI ALIMENTI