Salabhasana, la posizione della locusta

Salabhasana è una posizione yoga che radica al momento presente, libera dalle paure e dona sicurezza e apertura verso l’esterno.

Dal punto di vista fisico attiva il metabolismo basale, anche grazie alla respirazione clavicolare che accellera naturalmente durante l’esecuzione.

Ha la proprietà di ridisegnare tutto il corpo, rassodando velocemente muscoli e addome e snellendo i fianchi.

I muscoli delle gambe sono sollecitati in una contrazione isometrica volontaria, che consente di proteggere la schiena e agevolarne l’allungamento, per cui si rinforzano e si allungano.

salhabasana

Salabhasana ha un azione diretta soprattutto sul terzo chakra, Manipura che è il centro del nostro essere. Proprio dallo sblocco del terzo chakra deriva il coraggio e il desiderio di apertura verso gli altri e alla vita.

Andrebbe eseguita preferibilmente al mattino per apprezzare la sferzata di energia immediata o in qualunque momento ci sia bisogno di darsi la carica.

Non è consigliata prima di dormire, perchè come molte posizioni all’indietro non agevola il sonno!

Nonostante l’apparenza è una posizione abbastanza semplice e se eseguita correttamente non ha controindicazioni.

Se si ha cura di allungare la testa verso l’alto o tenerla in posizione neutrale e sollevare gambe e busto in allungamento, è praticabile anche da chi soffre di problemi cervicali o lombalgie.

Correggendo la postura con Salabhasana si ottiene una netta e veloce diminuzione del mal di schiena.

BENEFICI DI SALABHASANA NEL DETTAGLIO

Migliora la circolazione sanguigna

Aumenta la produzione di endorfine e riduce la tensione e lo stress

Migliora la digestione

Accellera il metabolismo e aiuta a perdere peso

Ridisegna la muscolatura

Migliora nettamente la postura

Rafforza i muscoli delle gambe

Rafforza i muscoli delle braccia

Dona luminosità allo sguardo

Allunga il collo e riduce il doppio mento e il rilassamento del platisma

salhabasana

COME ESEGUIRE SALABHASANA

  • Sdraiati a pancia in giù e metti le braccia lungo i fianchi
  • Poggia la fronte a terra e preparati alla posizione
  • Inspirando porta le braccia indietro e solleva il busto da terra, attivando la muscolatura addominale.
  • Contemporaneamente attiva i muscoli delle gambe, tendi le punte dei piedi e sollevale verso l’alto usando la parte interna delle cosce.
  • Porta l’attenzione sulle ginocchia che devono essere ben tese
  • La posizione dovrebbe descrivere un arco, morbido dalla testa ai piedi e il tuo peso dovrebbe poggiare sulle costole e sull’addome.
Attenzione! il movimento del torace è verso l’alto, non devi assolutamente inarcare all’indietro, ma semplicemente sollevare il busto il più possibile verso l’alto.
Modificando la posizione delle braccia si ottengono diversi livelli di difficoltà.
Le braccia in avanti, oltre la testa, consentono di stirare maggiormente la zona dorsale e il cingolo scapolare
Le braccia sollevate ai lati delle orecchie, accentuano l’allungamento verso l’alto.
Mantenendo invece il busto sul pavimento con le braccia lungo i fianchi e sollevando solo le gambe, si agisce sulla metà inferiore del corpo, rafforzando i glutei e i muscoli delle gambe, stirando l’addome.

POSIZIONI PREPARATORIE A SALABHASANA

URDHVA MUKHA SVANASANA
URDHVA MUKHA SVANASANA

 

Urdhva Dhanurasana
URDHVA DANURASANA

DA ESEGUIRE DOPO SALABHASANA

Sarvangasana
SARVANGASANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.