Sarvangasana

Sarvangasana, la madre di tutte le posizioni. 

Per mantenere il corpo in forma e in perfetta salute basterebbero tre sole posizioni yoga: Sarvangasana, Sirshasana e Pashimottanasana. La corretta esecuzione di queste tre asana richiede un notevole impegno ed una buona dose di pratica, ma eseguendole con costanza e attenzione otterremo rapidamente una serie infinita di benefici a livello fisico e mentale.

Esecuzione di Sarvangasana

  • Stenditi sul tappetino, distendi tutto il corpo, trova la simmetria tra la parte destra e sinistra del corpo.
  • Solleva le gambe e portale quanto più possibile indietro verso la testa
  • Solleva il bacino, cercando di farlo con un movimento fluido attraverso la spinta delle gambe e non con uno slancio
  • Avvicina le braccia al corpo e poggia i palmi delle mani sulla schiena, più in alto possibile
  • Attiva Jalandhara bandha distendendo le vertebre cervicali e spingendo il mento verso lo sterno
  • Ora solleva le gambe tendendole al massimo, facendo partire il movimento dall’addome e dai fianchi
  • Aiutati con le mani dietro la spalla ad ottenere la verticalità del corpo
  • Mantieni le gambe attive e i piedi con i talloni o le punte verso il soffitto
  • Resta in posizione respirando rilassatamente attraverso l’addome
SARVANGASANA

Sarvangasana rinvigorisce e ringiovanisce tutto il corpo

  • Stimola la tiroide, regolando il sistema endocrino e aumentando la produzione di endorfine, gli analgesici naturali del corpo.
  • Ha un effetto benefico sui muscoli e sulle ossa
  • E’ dimostrato che il metabolismo si mantiene attivo nelle ore successive all’esecuzione di Sarvangasana, quindi è un valido aiuto per chi ha problemi di peso
  • La posizione invertita favorisce il ritorno del sangue venoso verso il cuore, accellerando l’ossigenazione. E’ molto utile per chi soffre di cattiva circolazione, gonfiori e ritensione idrica, perchè elimina rapidamente i ristagni venosi
  • Distende le vertebre cervicali aumentando gli spazi tra di esse
  • Migliora la digestione e previene ed elimina la stitichezza in quanto favorisce la respirazione addominale che esercita un intenso massaggio sugli organi interni.
  • Rasserena la mente e aiuta a focalizzare il pensiero
  • Previene il prolasso dell’utero

E’ importante sapere che per ottenere i benefici elencati è necessario mantenere la posizione almeno per un minuto, mantenendo una respirazione calma e regolare.

Controindicazioni

  • Problemi al collo
  • Infezioni agli occhi, glaucoma
  • Otite, sinusite, ascessi
  • Durante il ciclo mestruale *
  • In caso di forte mal di testa, cardiopatie e pressione alta


E’ bene sapere che…

  • Non tutti sono concordi nell’affermare che Sarvangasana sia sconsigliata durante il ciclo. Per alcune donne diventa un mezzo per sublimare le energie associate alle mestruazioni, per altre può causare aumento o diminuzione del flusso per qualche ora. L’unico modo per verificare è provarci e osservare le reazioni del vostro corpo. La consapevolezza vi aiuterà a comprendere se Sarvangasana durante il ciclo va bene per voi oppure no.
  • In caso di pressione alta la posizione potrebbe essere eseguita sotto la guida di un maestro che deve accertarsi che sia attivato Jalandara Bandha (la chiusura della gola)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.