Riflessologia plantare

La concezione olistica vede l’organismo nella sua interezza, rappresentato in ogni parte del corpo, nelle mani, nei piedi, nell’occhio, sull’orecchio, sulla lingua. La riflessologia plantare si basa sul principio inconfutabile per cui ogni disfunzione organica si manifesta in settori dell’organismo spesso distanti dal punto in cui la disfunzione ha sede. Il punto in cui si manifesta può essere trattato, curando la patologia e apportando una riarmonizzazione dell’intero organismo, che riceve gli stimoli atti a ristabilire l’equilibrio psico fisico e ad espellere le sostanze nocive.

Disfunzioni  e patologie che possono essere trattate con la riflessologia plantare

A parte gli effetti benefici sulla circolazione sanguigna e su quella linfatica, la riflessologia cura :

Ansia e disturbi del sonno,cervicalgia e lombalgia, cisti, incontinenza, disturbi dell’apparato urogenitale, calcoli ai reni, sinusite, emicrania, nevralgia del trigemino, disfunzioni tiroideee, stress, insonnia, nervosismo, cistiti, gastriti, stipsi, meteorismo, dismenorrea, cisti ovariche, disfunzioni ormonali, problemi della vista, labirintiti, caduta dei capelli, cellulite, ritensione idrica, obesità.

I piedi, ricchi di terminazioni nervose permettono di individuare facilmente le zone riflesse dei vari organi.

Mappe dei principali punti riflessi sul piede

riflessologia-piedi-r

Casi in cui non ci si deve sottoporre a trattamento

Gli organi funzionali si riflettono sulla pianta del piede, mentre quelli più esterni relativi agli aspetti muscolari si riflettono sul dorso. Il piede diviene una zona diagnostica che rispecchia le condizioni dell’organismo.

Il riflessologo effettua un’indagine energetica per comprendere lo stato di salute della persona, analizzando il piede. Osservandone la struttura, le callosità, rossori, gonfiori, il trofismo e l’elasticità, si possono individuare le cause di molti disagi ed attuare un riequilibrio energetico e funzionale.

Trattamento di riflessologia plantare

Il trattamento consiste nella pressione più o meno intensa esercitata attraverso le dita. Spesso il tarttamento è preceduto da una serie di manipolazioni atte a creare uno stato di pace e tranquillità nel ricevente.

digitopressione

 

E’ estremamente rilassante e mai doloroso se attuato da un operatore esperto, anche in presenza di punti estremamente sensibili (spesso segno di squilibrio funzionale) Lo scopo del trattamento è di riequilibrare tutto l’organismo rimuovendo le tossine. I risultati vengono raggiunti in tempi davvero molto brevi. Al termine della seduta, la sensazione è di benessere e leggerezza, anche se a volte può comparire un po’ di mal di testa, segno tangibile che il corpo si sta depurando.

Perchè la riflessologia è così efficace?

Attraverso la riflessologia plantare si possono raggiungere e tarttare in modo molto preciso gli organi e le parti del corpo ammalate o doloranti senza intervenire direttamente su di esse. Agendo sui caneli energetici (meridiani) ristabilisce il corretto flusso del QI, l’energia vitale. Appena il punto energetico viene sollecitato dalla pressione delle dita invia impulsi alle ramificazioni dei nervi parasimpatici. Questo porta ad una tonificazione dell’organo strettamente collegato al punto in questione.

 Mai praticare la riflessologia in questi casi:

– Immediatamente dopo un intervento chirurgico

– In presenza di febbre alta, in quanto il corpo sta già espellendo le tossine

– In caso di infezioni della pelle contagiose (micosi)

– Se si soffre di trombosi

– Durante la gravidanza

– Dopo un pasto abbondante

i cinque elementi
Apertura dei chakra delle mani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.