Khir – Una gustosa ricetta per abbassare Vata Dosha

Il khir è un piatto indiano simile al porridge, servito nelle occasioni speciali, durante cerimonie e ricorrenze, come dessert. Ha un gusto predominante dolce.

Proprietà del Khir

Il Khir ha un gusto gradevole e rafforza i tessuti del corpo. Il Khir ha proprietà afrodisiache e ringiovanenti. E’ sconsigliato a chi ha una digestione lenta (basso fuoco digestivo)

Analisi Dosha:

Abbassa Vata dosha e pacifica Pitta, se consumato in quantità moderate.

Aumenta però Kapha, quindi chi ha prevalenza di questo dosha dovrebbe utilizzare in alternativa il latte magro e il miele al posto dello zucchero.

Proprietà del riso basmati:
Sapore: dolce
Qualità: Luce e untuosa
Potenza: Freddo
Post-digestivo Effetto: dolce

Proprietà del latte:
Sapore: dolce
Qualità: pesante, untuoso
Potenza: Freddo
Effetto post-digestivo: dolce

Tempo di preparazione: 1 ora e trenta circa

Raffreddamento 2 ore

 

Ingredienti:
1 tazza d’acqua
1/2 tazza di Riso Basmati
4 tazze di latte (latte magro per Kapha )
1 cucchiaino Uvetta (opzionale)
2 cucchiaini anacardi o pistacchi
Un pizzico di zafferano

2 cucchiai di burro ghee

3 cucchiai di zucchero (può essere sostituito con il miele

Importante: poichè il composto cresce durante la preparazione, utilizzare una pentola o padella che sia almeno il doppio della quantità di latte e riso che si deve utilizzare

Preparazione:
Lavare il riso
Far bollire il latte e regolare la fiamma per evitare che trabocchi, per 15 minuti, mescolando perchè non si attacchi .

Aggiungere lo zafferano e il riso continuando a mescolare per altri 30 minuti fino a quando il composto non si inspessisce. Aggiungere zucchero e miele e mescolare bene per altri 10 minuti e infine aggiungere i due cucchiai di burro chiarificato. Togliere la padella dal fuoco e lasciar raffreddare per due ore.

Durante il raffreddamento il khir aumenterà ancora di volume.

Nel frattempo tritare anacardi o pistacchi.

Quando il composto sarà raffreddato guarnire con uvetta, pistacchi e ancora un pizzico di zafferano.

I tre dosha – caratteristiche fisiche e carattere
I cinque elementi

do_widget id=av_latest_posts_widget-10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.